Arabica e Macarons al cioccolato fondente: irresistibili!

macarons cioccolato fondente caffè arabica

Eleganti, sfiziosi, leggeri – apparentemente – e trendy:  i Macarons rispecchiano perfettamente il gusto parigino, direte voi… E invece no, amici miei: sembra non siano delizie francesi, bensì italiche! E quale modo migliore per rispettarne le origini italiane se non accostarli a un buon caffè?

Macarons e caffè arabica

Si fa presto a dire caffè, vero? Entriamo nel merito: i Macarons, giacché farciti, possono essere abbinati a una miscela diversa a seconda dell’accostamento che intendete creare.

Se volete cimentarvi in una farcitura dal sapore deciso (o, perché no, se vi sono avanzati degli ingredienti dopo aver saggiamente sperimentato la ricetta dei brownies che vi abbiamo indicato), procedete con del fondente al 70% e un caffè arabica 100%.

Il mio consiglio è di partire invece con un fondente al 60% da accostare alla classica moka o a un blend a prevalenza arabica, dato il sapore delicato.

Preparazione dei Macarons

La ricetta prevede i seguenti ingredienti:

  • 200gr cioccolato fondente al 60%
  • 1dl panna fresca
  • 220g zucchero a velo
  • 120g farina di mandorle
  • 3 albumi
  • 2 cucchiai zucchero semolato
  • 2 cucchiai cacao amaro

Il primo passo da compiere per avere i vostri Macarons è montare a neve gli albumi insieme allo zucchero semolato, fino ad ottenere un composto soffice e compatto. Se potete, lasciate invecchiare gli albumi in frigo per almeno due giorni prima di utilizzarli.

Procedete poi a unire in una ciotola la farina di mandorle, lo zucchero a velo e il cacao e setacciateli più volte prima di unirli all’albume mescolando con una spatola.

Disponete infine il composto su una teglia foderata di carta da forno formando dei dischetti della dimensione di una moneta. Dopo aver infornato il tutto a 150˚ per 20 minuti, fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e la panna, avendo cura di mescolare bene per una migliore amalgama.

Una volta sfornati i Macarons, non vi resta che unire le due metà usando la crema di cioccolato come collante: un cucchiaino dovrebbe bastare.

Per averne una versione ‘light’ (si fa per dire) e senza lattosio, qui ci sono alcune valide alternative alla panna fresca; inoltre, basterà sostituire il burro con l’olio (di semi o d’oliva) nella proporzione di 10 a 8: ogni 100grammi di burro, 80 grammi di olio. Se provate, fateci sapere!

miscela macarons no lattosio light

Storia dei Macarons

Come in precedenza accennato, questi deliziosi dolcetti non sono frutto dell’inventiva e del gusto dei cugini d’oltralpe, se non nel design che oggi associamo a un noto produttore francese. Non credo sia necessario che vi dica quale, vero? Un indizio: il packaging verde pastello. Ci siamo capiti.

Sembra, invece, che siano stati introdotti in Francia per la prima volta nel 1533 in occasione del matrimonio tra Caterina De’ Medici e il Duca d’Orléans e che abbiano origini lagunari.

Un bene che poi abbiano incontrato l’estro francese e abbiano assunto la composizione attuale, non trovate? Con questa ricetta potete mettervi alla prova, scoprire se avete anche voi un lato fantasioso.

Un’ottima scusa per cimentarvi nella preparazione e scoprire magari una nuova variante di Macarons da condividere con noi per sapere a quale tipologia di caffè abbinarli. Se già ne avete una da suggerirci, non esitate a scrivere!

Nel frattempo, enjoy this one!

Lascia un commento